Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, Gilda. “I trasferimenti saranno su scuola e non su ambito”

“Grazie a una trattativa serrata con il Miur e al nostro pressing, siamo riusciti a conquistare terreno sufficiente per decidere di siglare l’accordo sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie”. È quanto dichiara la Gilda degli Insegnanti dopo la firma del contratto avvenuta al ministero dell’Istruzione. Maria Domenica di Patre, vicecoordinatrice della Gilda e capo della delegazione che ha partecipato a tutti gli incontri a viale Trastevere, spiega le ragioni del si’: “Abbiamo ottenuto la deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di titolarita’ e i trasferimenti dei docenti saranno effettuati sulle scuole e non sugli ambiti territoriali, come invece prevede la legge 107/2015. Grazie all’accordo raggiunto con il ministero, almeno una parte degli insegnanti trasferiti a centinaia di chilometri dalle proprie famiglie possono sperare di riavvicinarsi a casa”. “È stata inoltre raggiunta un’intesa- conclude la Gilda- sull’opportunita’ di garantire una sede di servizio nel comune di residenza ai docenti con figli gravemente disabili”.

Fonte: Oggi Scuola