Utilizzazioni con precedenza: chi riguardano? Guida alle casella dei modelli di domanda

Le caselle in questione riguardano i docenti trasferiti quali soprannumerari a domanda condizionata ovvero d’ufficio senza aver presentato la domanda nello stesso anno scolastico o nei 9 anni scolastici precedenti che chiedono di essere utilizzati come prima preferenza nell’istituzione scolastica di precedente titolarità e che abbiano richiesto in ciascun anno dell’ottennio il trasferimento anche nell’istituzione di precedente titolarità.

  • Per l’a.s. 2017/2018 può produrre domanda di utilizzazione il personale che sia stato trasferito d’ufficio o a domanda condizionata per l’a.s. 2009/2010 e successivi.
  • Come devono esprimere le preferenze?
  • Prima preferenza istituzione scolastica di precedente titolarità.
  • Dopo l’espressione di tale preferenza è possibile, in subordine, indicare le scuole dell’ambito sub-comunale che comprende la scuola di precedente titolarità o le scuole del comune di precedente titolarità o, qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, le scuole del comune viciniore, anche di diverso ambito, nel rispetto delle relative tabelle.
  • Eventuali ulteriori preferenze relative a scuole di altri comuni devono essere indicate solo dopo le precedenti.

CASELLA N. 14 (docenti scuola dell’infanzia) – CASELLA N. 15 (docenti scuola primaria) CASELLA N. 16 (docenti scuola I grado) – CASELLA N. 17 (docenti scuola II grado)

Inserire la scuola da cui il docente è stato trasferito nell’ultimo ottennio in quanto perdente posto e verso la quale chiede ogni anno il rientro con domanda condizionata.

CASELLA N. 14a (docenti scuola dell’infanzia) – CASELLA 15a (docenti scuola primaria)

Indicare “SI’” se il docente chiede altresì di essere messo a disposizione nella scuola di precedente titolarità.

CASELLA N. 15 (docenti scuola dell’infanzia) – CASELLA 16 (docenti scuola primaria) CASELLA N.17 (docenti scuola I grado)

Indicare il tipo di posto di precedente titolarità (sostegno o comune).

CASELLA N. 16 (docenti scuola dell’infanzia) – CASELLA 17 (docenti scuola primaria) CASELLA N.18 (docenti scuola I e II grado)

Inserire la scuola in cui il docente è stato utilizzato nel precedente anno scolastico (2016/17) e per la quale ha diritto alla conferma.

CASELLA N.19 (docenti scuola I e II grado)

Riportare il codice della classe di concorso sulla quale si chiede conferma.

CASELLA N.20 (docenti scuola I e II grado)

Riportare il tipo di posto (comune o sostegno) sul quale si chiede conferma.

Per il tipo di posto è utile precisare le sigle che devono essere utilizzate:

  • NN = posto comune

  • EH= sostegno psicofisico

  • CH= sostegno vista

  • DH= sostegno udito

CASELLA N.21 (docenti scuola I e II grado)

In questa casella devono contrassegnare “SI” i docenti che l’anno precedente (2016/17) sono stati utilizzati su altra classe di concorso in quanto titolari su classe di concorso o posto in esubero.

Tutto su Assegnazioni e Utilizzazioni

Fonte: Orizzonte Scuola