Salvini attacca la Fedeli: “52mila assunzioni? Tutte balle! Come già accaduto con Renzi, smentiranno”

Controlli stretti sull’applicazione sulla legge 104, 52 mila assunzioni di professori entro il 14 agosto, prima dell’inizio di settembre termineranno le assegnazioni provvisorie ed entro l’inizio delle lezioni (lo scorso anno si conclusero a ottobre) ci saranno tutte le nomine dei supplenti. La road map per garantire un “avvio ordinato” del nuovo anno scolastico, è stata presentata dalla ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che “anche se incrocio le dita” si è detta “convinta che tutto andrà per il meglio”. Perché, spiega Fedeli, “il Miur lavora da oltre 6 mesi per un avvio ordinato del nuovo anno scolastico. E’ un impegno preso con la scuola, con le ragazze e i ragazzi, con le loro famiglie. Rispetto allo scorso anno abbiamo operato per concludere ogni attività almeno un mese prima”.

Parole queste, che non sono piaciute a Matteo Salvini che sulle 52mila assunzioni ha detto: “Le assunzioni della Fedeli sulla scuola? Tutte balle. Per la seconda volta in due mesi annuncia cose che non accadranno: i numeri, come già accaduto con Renzi che aveva promesso 150 mila assunzioni, la smentiranno. Altro che buona scuola! E poi chi sarà premiato? Chi se lo merita o chi avrà fortuna? A quando concorsi e graduatorie su base regionale? Su questo, da parte della Fedeli e del governo, c’è solo un silenzio imbarazzante”.

Fonte: Oggi Scuola