Prova Invalsi in Inglese per la classe terza media: tutte le novità

A partire da Aprile 2018, gli studenti che frequentano la classe terza media affronteranno la Prova Invalsi relativa alla Lingua Inglese; strutturata su due parti, in modalità ‘computer based’, la prova è orientata a testare lettura e ascolto, con esito finale ancorato a 4 livelli di competenze certificabili.

In relazione ai tempi, il Ministero ha stabilito che la prova si svolgerà in una finestra di tempo che va dal 4 al 21 aprile 2018 (sta alla scuola scegliere il giorno esatto); per quanto concerne la durata, si tratterà di una sessione di un’ora e mezza, suddivisa in due blocchi da 40 minuti per lo svolgimento di ciascuna delle due parti, con aggiunta di dieci minuti di intervallo fra l’una e l’altra.

Il focus di osservazione non sarà la grammatica, ma le competenze comunicative, relativamente alla comprensione da testi scritti e da ascolto di brani.

Nella prima parte– comprensione di testi scritti, si parte con tre-quattro testi di livello A1 (Elementary), ai quali sono associate da un minimo di 3 a un massimo di 8 domande, per proseguire con tre-quattro testi di livello A2 (Pre-Intermediate), ciascuno con range da 3 a 8 domande.

Nella seconda parte– comprensione da ascolto (listening), si parte con tre-quattro brani di livello A1 (Elementary) e si prosegue con tre-quattro brani di livello A2 (Pre-Intermediate); ciascun brano dura al massimo due minuti, al termine dei quali l’alunno deve rispondere a delle domande (da 3 a 8) volte ad accertare il livello di comprensione.

Per la correzione delle prove, i dati verranno trasmessi all’Invalsi, senza alcuni intervento da parte dei docenti.

Gli esiti delle prove confluiranno nella certificazione delle competenze, articolata in 4 livelli per la comprensione del testo e altrettanti per l’ascolto.

Fonte: Corriere-Scuola