L’introduzione delle stampanti 3D nella scuola: un innovativo strumento in ambito didattico

Il volume [email protected] – Stampanti 3D nella scuola dell’infanzia (edito da Assopiù Editore), pubblicato in questi giorni,  ripercorre il percorso di docenti di 8 scuole dell’infanzia italiane, che hanno integrato questo innovativo strumento in ambito didattico con allievi a partire dai 5 anni;  questo lavoro nasce dalla ricerca di oltre tre anni ed è tuttora in corso, gestito dal gruppo di ricercatori Indire.

Il libro si configura come un vero e proprio manuale che affronta nella prima parte gli aspetti pedagogici e psico-cognitivi legati alla pedagogia del “maker” e all’introduzione della stampante 3D come strumento didattico; nella seconda parte vengono analizzati gli aspetti pratici e tecnologici in riferimento alla progettazione di un apprendimento di questo tipo.

Nell’indice del testo, sono state riportate tutte le esperienze dei docenti, che di fatto costituiscono una testimonianza importante in quanto precursori di questa sperimentazione.

Nell’anno scolastico 2017/18, la ricerca [email protected] proseguirà con il coinvolgimento di altre scuole: diventeranno, infatti, 100 gli istituti coinvolti nel progetto, fra scuola dell’infanzia e scuola primaria del comprensivo. L’obiettivo del progetto in corso è quello di sperimentare una continuità tra i due ordini scolastici.

Per consultare e/o scaricare il volume gratuito, clicca qui

Fonte: Indire