La Comunità di eTwinner in continuo sviluppo: crescono i numeri e si valutano le competenze

Il 2017 si chiude suggellando il successo di eTwinning, evidente sia dai numeri dei partecipanti, in crescita esponenziale un po’ in tutti i Paesi, sia dal monitoraggio della qualità dei progetti sviluppati, intrecciando tematiche diversificate per sviluppare competenze sempre più trasversali.

L’ultima novità riguarda il programma di monitoraggio pedagogico di eTwinning, Monitoring eTwinning Practice (MeTP), che mira a realizzare una procedura di autovalutazione e valutazione, per aiutare tutti i docenti coinvolti a progredire e a tenere traccia dello sviluppo delle competenze digitali e pedagogiche personali, durante la partecipazione alle attività di gemellaggio elettronico fra scuole.

Alla piattaforma dedicata si accede con le stesse credenziali utilizzate per eTwinning; il sistema  MeTP valuta – attraverso un questionario – le competenze pedagogiche, digitali e collaborative in possesso dei docenti  e, soprattutto, a seguito della compilazione del questionario, fornisce un feedback personalizzato, seguito da una serie di risorse e attività di formazione pensate per innalzare ulteriormente il livello di competenze. I partecipanti hanno 8 mesi di tempo per partecipare alle attività proposte da MeTP,  prima di accedere alla fase successiva e ricompilare il questionario, per confrontare i due risultati.

MeTP, già testato in maniera sperimentale nel 2015, si è rivelato un buon meccanismo di autoanalisi e valutazione, per tenere traccia dello sviluppo e del progresso delle competenze dei docenti.

Per visionare il report della prima sperimentazione, clicca qui

Dopo gli esiti della prima fase, che ha coinvolto 35 insegnanti da 19 Paesi, il progetto è arrivato a uno step successivo e viene proposto oggi su larga scala, offrendo a tutti gli eTwinners l’opportunità di prendervi parte.

Per accedere alla piattaforma MeTP, clicca qui

Fonte: Indire