Il diritto ad apprendere. Vittoria Gallina intervista Mauro Palma

Al termine del primo anno di attività, il Garante nazionale per i diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Mauro Palma, ha presentato la Relazione annuale al Parlamento, ovvero il quadro nazionale e internazionale di quanto rilevato e compiuto dall’Istituzione di garanzia da lui presieduta.

Alla vigilia di questo importante evento, Vittoria Gallina, docente di Educazione degli adulti presso l’università di Roma La Sapienza e ambasciatrice EPALE, intervista il Garante sui modelli positivi e le criticità dei percorsi educativi e di recupero nelle carceri italiane.

Nell’intervista Palma ribadisce la necessità di un modello detentivo basato sul recupero, un modello “che avvicini la vita in carcere alla vita, che la persona, oggi reclusa, troverà fuori“, attenzione quindi alla qualità della pena detentiva e ai percorsi in cui il detenuto è soggetto pianificatore del proprio tempo (pur in un contesto in cui vigono regole e strumenti di controllo) e non oggetto passivo di percorsi definiti “da altri”.

Per maggiori info fare click qui: https://tinyurl.com/n67crdn