Docenti: assegnazioni provvisorie, informazioni punteggio di continuità

In questo articolo vi forniremo alcune informazioni circa il punteggio di continuitàlegato alle assegnazioni provvisorie da parte dei docenti. Infatti, è risaputo che ogni anno di servizio maturato da un docente corrisponde ad un determinato punteggio che andrà ad influenzare la mobilità, così come la graduatoria interna di istituto. E’ d’uopo sapere che il servizio di ruolo corrisponde a sei punti ogni anno ed allo stesso tempo, nel caso in cui sia svolto all’interno dello stesso istituto scolastico di titolarità o di incarico triennale, permette di la maturazione di un punteggio continuativo pari a due punti l’anno entro il quinquennio e e tre punti annuali entro il triennio.

Docenti: informazioni assegnazioni provvisorie e relativo punteggio, si perde qualcosa?

Veniamo dunque al punto della situazione, dando alcune informazioni circa le assegnazioni provvisorie: in un contesto simile, il docenteperde qualcosa a livello di punteggio? Ebbene, la risposta è sì. Il punteggio di continuità viene perduto con una specifica eccezione: esso non spetta nel caso di assegnazione provvisoria e di trasferimento annuale, tranne quando si verifichi il caso di un docente trasferito nell’arco temporale di otto anni come soprannumerario che abbia chiesto ogni anno all’interno dello stesso arco temporale (ottennio appunto) il rientro nell’istituto di precedente titolarità.

Docenti: cos’altro c’è da sapere sul punteggio di continuità?

Il punteggio di continuità viene valutato nei confronti di un docente che svolge ininterrottamente un servizio all’interno della scuola in cui si è titolare (o nel caso in cui si abbia un incarico triennale), nella stessa tipologia di posto o di classe di concorso. Il punteggio può essere valutato solamente quando il docente matura un solo anno per graduatoria interna di istituto e dopo aver maturato tre anni di attività per mobilità volontaria. Maturato il punteggio di continuità, esso si perde in seguito ad un’eventuale mobilità volontaria, che può essere territoriale o professionale.

Fonte: Scuola Informa