DigCompEdu: il quadro delle competenze digitali necessarie per l’insegnamento

DigCompEdu (Digital Competence Framework for Educators) è il lavoro realizzato dalla Commissione Europea, per proporre punti di riferimento per orientarsi sull’ultima versione del quadro delle competenze digitali, rilasciata dal Joint Research Centre dell’Unione Europea quest’anno. Sostanzialmente, nel quadro delineato vengono definite le competenze digitali necessarie per l’insegnamento e il lavoro realizzato rappresenta un tassello del più ampio progetto di DIgComp, ossia quello di definire il quadro di riferimento delle competenze digitali che tutti i cittadini europei devono avere per poter esercitare pienamente  la propria cittadinanza in ambito professionale, sociale, umano. 

Per quanto concerne la specificità del ruolo di insegnanti, il quadro europeo delle competenze digitali è stato pubblicato nel maggio del 2017 e individua 23 competenze distribuite in 6 aree.

  1. Professional Engagement
  2. Digital Resources
  3. Digital Pedagogy
  4. Digital Assessment
  5. Digital empowerment
  6. Facilitating learners’ digital competence

Sono anche previsti sei livelli di acquisizione delle competenze, identificati con le combinazioni di lettere e numeri (da A1 a C2) già utilizzate con successo nel framework europeo delle lingue.

Nell’area “Impegno professionale”, spiccano competenze relative alla gestione dei dati, alla comunicazione, al comportamento organizzativo e alla collaborazione, all’approccio riflessivo e allo sviluppo professionale; nell’area “Risorse digitali” si rilevano competenze relative alla selezione, organizzazione,  gestione creativa, condivisione e pubblicazione di risorse digitali. Per quanto concerne l’area della “Pedagogia nell’approccio al digitale” si sottolineano le competenze relative all’integrazione di device nel processo didattico, all’interazione tra docenti e allievi, alla diffusione sia di pratiche collaborative che di dinamiche orientate al miglioramento continuo del singolo. Per quanto attiene alla “Valutazione nell’approccio al digitale” si rilevano competenze relative alla gestione delle modalità di valutazione, delle tecniche di rilevazione delle evidenze e di gestione di feedback. Completano il quadro le competenze di empowerment– incentrate su accessibilità, inclusività, diversificazione e personalizzazione dei processi formativi nonché orientamento alla didattica attiva- e le competenze di facilitazione– incentrate su capacità di utilizzo e gestione delle informazioni, comunicazione digitale, gestione di processi creativi per la realizzazione di risorse digitali, problem solving e benessere derivante dall’uso consapevole delle tecnologie.

Il DigCompEdu può costituire un punto di riferimento per la progettazione di efficaci percorsi formativi dedicati ai docenti; è anche prevista, a breve, la realizzazione di un tool per l’autovalutazione.

Fonte: Agenda DigitaleEuropean Commission