Cyberbullismo, approvata la legge alla Camera. Fedeli: “Mettere i ragazzi al centro della tutela”

Dopo le modifiche apportate la Camera ha approvato all’unanimità, con 432 voti a favore e nessun contrario, in via definitiva la legge che introduce disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del cyberbullismo.

“Permettetemi di rivolgere un saluto al dottor Picchio, padre di Carolina, che a soli 14 anni si è tolta la vita ed è stata la prima vittima riconosciuta di Cyberbullismo. A lei e alle altre vittime dobbiamo dedicare questo provvedimento, chè è un primo passo ma era assolutamente necessario”. Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini intervenendo in aula prima della votazione della proposta di legge.

 Anche la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, commenta la definitiva approvazione alla Camera della legge: “Il cyberbullismo è un tema serissimo. Ritengo per questo molto importante l’approvazione di una legge specifica per il contrasto di questo fenomeno. Il Parlamento ha fatto un lavoro che era necessario: finalmente si affronta pienamente e in modo deciso un problema che non può essere sottostimato. Ringrazio i colleghi parlamentari, in particolare la Senatrice Elena Ferrara, per l’impegno profuso nel raggiungere questo obiettivo. Il Ministero è già al lavoro affinché la legge trovi immediatamente piena attuazione.