Cyber attacco a uffici pubblici e scuole, sarà un lunedì nero? Come prevenire possibili danni

Potrebbe creare problemi ai computer delle pubbliche amministrazioni, scuole comprese, l’attacco informatico che venerdì 12 maggio ha colpito decine di Paesi nel mondo.

Nelle ultime ore, i media hanno riportato la notizia che l’azione negativa dei virus WCry,  WannaCry e WanaCrypt0r potrebbe creare brutte sorprese in occasione della riapertura degli uffici pubblici, dai ministeri agli istituti scolastici, prevista per lunedì 15 maggio.

C’è da gestire gli effetti su tutti i computer spenti venerdì 12, prima che i virus si insidiassero nel nostro Paese.

L’allarme è stato confermato dall’Agenzia per l’Italia digitale (Agid), che ha pubblicato sul suo sito internet precise istruzioni per “mitigare” gli effetti dell’attacco, “soprattutto cercando di evitare l’estensione della compromissione a sistemi che non sono già compromessi”. Perché “se la propagazione è stata temporaneamente sospesa” tuttavia “la situazione non può considerarsi risolta”.

Fonte: Tecnica della Scuola