Contratto scuola e aumento stipendi: Fedeli ‘Con 1200 euro al mese, docenti fanno fatica a spostarsi’

Nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Repubblica’, la ministra dell’istruzione, Valeria Fedeli, ha parlato di mobilità ed in particolare del contratto firmato lo scorso 11 aprile, insieme ai sindacati: ‘L’avevamo siglato il 29 dicembre del 2016 – ha puntualizzato la numero uno del Miur interrompendo la giornalista – poi è diventato concretamente testo l’11 aprile, anche questo lo considero un punto importante. Significa che, solo ed esclusivamente per l’anno scolastico 2017/2018, che si rimette in moto solamente una parte della mobilità possibile.’‘Quindi, ci sarà una parte, a seconda dell’organico di diritto (la Fedeli sorride…) che metteremo a disposizione, di poter verificare se ci sono dei posti liberi, laddove ne venga fatta richiesta. Questa è una possibilità che viene data per attenuare alcune difficoltà che ci sono state l’anno precedente. Voglio ribadire una cosa – ha detto la ministra Fedeli – una cosa che ho ripetuto alle rappresentanze sindacali: per il rinnovo dei contratti, il tema centrale sarà la continuità didattica per le studentesse e gli studenti.

Fonte: Scuola Informa